martedì 29 agosto 2017

"Rock per Non Dimenticare" - Omaggio agli Artisti: Antica Tradizione



  In occasione del concerto nazionale "Rock per Non Dimenticare"
che si tiene a Cerveteri il 9 Settembre abbiamo pensato di far partire una rassegna
- curata dal bravissimo Alessandro Alberti -

 dedicata agli artisti che vi partecipano.
Un doveroso Omaggio ad un pezzo importante della Nostra Musica;
Artisti che con passione e dedizione mettono il loro credo, i loro pensieri e i loro sentimenti in
musica regalandoci da anni tante Emozioni.
Noi Organizzatori cogliamo quindi l'occasione di ringraziare
Junio Guariento,  Gabriele Marconi, Niccolò Olivieri, Fabio Constantinescu, Topi Neri, Antica
Tradizione, Francesco Mancinelli e Silvia Preda


E GRAZIE ANCORA AD ALESSANDRO ALBERTI
 PER QUESTA RASSEGNA
 
Continuiamo oggi con Antica Tradizione
 
ANTICA TRADIZIONE: L'ASPETTO IDENTITARIO
PREVALE SUL POLITICO. 
 
 
 
 Il gruppo bolognese Antica Tradizione inizia la sua attività nel 1992, anno in cui fu fondato da Fabio e Andrea. In realtà il gruppo raccoglie l'eredità del gruppo musicale degli "Alkantara" sorto nel 1989, di matrice rock-cantautoral-progressive. Il gruppo è formato da Fabio Farri e Andrea e ha un’impostazione musicale tipicamente folk, su testi celtico-medievaleggianti, con chiari riferimenti alla mitologia nordica.
 Nel 1997 Andrea lascia il gruppo sostituito da Marchino (ideologo e polistrumentista), affiancato successivamente da due nuovi musicisti: Valerio Roda detto anche "Rodhouse" o "Rodacciai", al basso e un nuovo Andrea diplomato al conservatorio in musica elettronica.
Ho chiesto ad Andrea alcune informazioni in merito al gruppo e al tipo di musica, oltre che al tipo di messaggio contenuto nelle canzoni del loro repertorio, ed eventualmente come si collocano nell'ambito della musica alternativa: se in quello della militanza pura oppure in altra collocazione:
"Antica Tradizione nasce nel '92 con me e Fabio e li abbiamo iniziato a fare musica alternativa. I nostri riferimenti sono sicuramente all'inizio, la famosa cassetta degli hiperborea," L'isola della memoria", quindi la Compagnia dell'Anello, Mancinelli, Marconi, ecc..e la musica cantautorale: De André, De Gregori, Guccini. Il nostro messaggio non è politico, ma Identitario, legato alla tradizione. La.musica alternativa adesso è più politica che identitaria, quindi il riferimento è sicuramente verso Mancinelli ecc., ripeto a noi piacciono le tradizioni".
Dalle parole di Andrea si deduce che, il modello tipico della composizione dei loro testi pur essendo Identitario, è anche di appartenenza politica, ma con un respiro più ampio rispetto a tematiche di vario genere.
 Il primo demotape del 1992 conteneva ben nove brani tra cui la cover "Sulle scogliere di marmo" di Nuovo Canto Popolare. La stampa avverrà però due anni dopo con l'aggiunta di due covers "Sulla strada" e "Dedicato all'Europa", entrambi della Compagnia dell’Anello.
 Nel 1995 esce in edizione limitata il singolo. "Guerriero sarai" che contiene "Requiem" sul lato B, in omaggio al loro ex sogno nel cassetto: il progressive rock.
 
 
 
Esce per lo Scudo Edizioni (assieme alla Cosmorecord Production la compilation su musicassetta "Tricolore - Vol. 1" dove viene proposto il brano "Guerriero sarai", ma in versione studio che presto diventerà una rarità assoluta. Con la Rupe Tarpea Productions, altra etichetta di musica alternativa, viene deciso l'inserimento di un brano degli Janus sulla compilation di tributo dedicata appunto a questi ultimi: "Tributo a Janus" (1997). La canzone è "Pescatore di sogni" e viene suonata con la stessa formazione del singolo "Guerriero sarai". Il pezzo per la sua reinterpretazione riceve numerosi apprezzamenti. Con l'avvento di Marchino inizia una nuova stagione di ripresa musicale e politica.
Queste nuove energie confluiscono nell'album "L'eternità del mito..." prodotto da Ferlandia Productions.
Immagine correlata

Al fianco di Fabio e Marchino si aggiungono due nuovi musicisti: Valerio ed Andrea diplomato al conservatorio in musica elettronica. Nuovi concerti, più sound musicale e finalmente, un gruppo affiatato non solo musicalmente. Dei progetti futuri se ne parla, ma vi sono già alcune idee sicuramente sul progressive rock.
Alla fine, nell'aprile 2009, dopo un intero decennio, con una nuova formazione viene registrato per Lo Scudo Edizioni l'album "Il cavaliere, la morte e il diavolo" con quattordici tracce inedite.
Risultati immagini per antica tradizione band
 Poi sarà la volta del cd. Il Suono dell'aurora nel 2013 e di Croke Park nel 2015.Il gruppo ricomincia ad esibirsi regolarmente per tutta l'Italia, con una vasta schiera di fans affiatati e con tanto di un clan che li segue in ogni loro concerto!
Si può affermare che Antica Tradizione è un gruppo che cattura immediatamente l'attenzione, con musiche di qualità e testi
coinvolgenti per il pubblico, molto richiesto nei vari concerti.
 
 
Il 9 settembre ci allieteranno al concerto Rock per non dimenticare a Cerveteri.