domenica 21 maggio 2017

UMBERTO VIVIRITO VIVE NEI NOSTRI CUORI



 
Nel quarantennale della morte di Umberto Vivirito (21 maggio 1977) la Comunità di Avanguardia Nazionale, alla presenza delle sue nipoti, ha commemorato il Camerata caduto sul Campo dell'Onore. 
  Avanguardia non dimentica i suoi Eroici Combattenti Caduti.
Camerata Umberto Vivirito.
PRESENTE! PRESENTE! PRESENTE!
 
 

 
 
 
 
Una Cerimonia composta e al contempo sentita e toccante quella di ieri
in Memoria del Camerata Umberto Vivirito.
I suoi Fratelli di Ieri (e di oggi) lo hanno Ricordato
donando a tutti i Presenti
le sensazioni più sincere che uscivano dai loro Cuori.
Quarantanni fa quel giorno pioveva a
 dirotto da sembrare che anche il tempo
versasse lacrime per Umberto.
Qualcuno ricordava la Milano di allora, dove anche presenziare ad un funerale era spesso impossibile, quella Milano e quell'Italia dove "uccidere un Fascista non era reato"
Qualcuno provava "invidia" per non esser stato lui a posto di Umberto.
Qulcuno ricordava di aver cercato tutta la vita
quell' ultima raffica che uccise il Suo corpo.
Qualcuno ricordava l'allegria di Umberto anche ai tempi del carcere, per tener alto il morale di chi era con Lui.
E qualcuno ricordava anche di come Umberto
affrontò e accolse la Morte
ridendole in faccia.
Per quello che a Milano ieri - e oggi- splende il Sole
 
E'questo il Fedecommesso che Umberto ci lascia:
Amare i Nostri Fratelli di battaglia, con disinteresse e col sorriso anche nei momenti più tragici.
La giornata di ieri lascerà per tutta la Vita un Segno
 indelebile nei nostri Cuori
Ieri a Milano splendeva il Sole
Splendeva la Runa del Valore 
 
Camerata Umberto Vivirito.
PRESENTE! PRESENTE! PRESENTE!