giovedì 11 maggio 2017

MA CHE, DAVERO ? FAKE NEW ?

 
  
In realtà potrebbe trattarsi di uno scherzo telefonico. La procedura per il cambio del cognome deve essere attivata dal diretto interessato. Non sono gli uffici a fare il primo passo. Il Comune, inoltre, non c’entra e la pratica viene seguita dalla Prefettura. In ogni caso Alessandra Mussolini ha chiesto ai suoi avvocati di capire come siano andati realmente i fatti.
 
 
 
Alessandra Mussolini furiosa, mi ha chiamata il Comune: vuole cambiare cognome?
 
"Questo pomeriggio un funzionario del Comune di Roma ha contattato telefonicamente un membro della mia famiglia comunicando che è in funzione un servizio del Comune per far cambiare rapidamente e facilmente il cognome se ritenuto imbarazzante o che crei disagio in Massolini o Messolini. La Raggi (o Reggi o Ruggi) riceverà a breve notizie dai nostri legali".

 
Così una furiosa Alessandra Mussolini ha scritto in un post su Facebook. "Chissà se a @RaiPortaaPorta avranno il coraggio di chiedere alla #Raggi (o Reggi o Ruggi) news riguardo questa cosa", si chiede la nipote del Duce in un post successivo.

 
Tra i tanti commenti, c'è anche chi ipotizza si tratti di una bufala, "una telefonata a sfottere.....!!!", la Mussolini però non sembra crederci. In ogni caso, aggiunge, "ha lasciato il proprio nome e l'ufficio, saranno i nostri legali a scoprirlo".

 
Sarà stato davvero uno scherzo o una bizzarra solerzia degli uffici del Comune di Roma?

 
Il Comune di Roma non eroga ai suoi cittadini alcun servizio - Né allo sportello, né telefonicamente - che indichi ai cittadini come ottenere la modifica del cognome. Lo riferisce il Campidoglio in merito a quanto riportato dall'on. Mussolini. E quindi - conclude la nota del Campidoglio - "probabilmente l'on. Mussolini è stata vittima di uno scherzo telefonico di cattivo gusto".

 
 

 



FONTE : http://www.globalist.it/news/articolo/215632/la-mussolini-abbocca-a-uno-scherzo-vogliono-fami-cambiare-cognome.html