venerdì 12 agosto 2016

ADRIANO ROMUALDI 9/12/1940-12/8/1973...PRESENTE!!!

Era figlio di Pinp Romualdi Presidente del Movimento Sociale Italiano.
Laureatosi alla SAPIENZA  con una tesi sulla rivoluzione conservatrice tedesca, discussa con il professor Renzo De Felice inizia sin da giovanissimo a occuparsi di tematiche storiche e politiche. Fortemente influenzato dal pensiero di Julius Evola scrive una biografia autorizzata del suo maestro, pubblicata nel 1966.
Assistente di Storia contemporanea all'Università di Palermo nella cattedra di Giuseppe Tricoli si occupa in articoli e libri di Platone, Friedrich Nietzsche,Oswald Svengler,Pierre Drieu La Rochelle,RobertBrassilach,del FASCISMO, 
interpretato quale fenomeno prettamente europeo (argomento al quale dedicherà il suo ultimo libro, pubblicato postumo ed incompleto), della Rivoluzione Conservatrice Tedesca e della Seconda Guerra Mondiale. Dedica inoltre ampi studi agli Indoeuropei, che gli valgono il plauso di Giacomo Devoto.
Viene coinvolto in un caso di violenza politica: il 13 febbraio 1964 è alla guida di una Fiat 600 che si lancia contro un gruppo di persone che accompagnava Pier Paolo Pasolini e che lo stava difendendo da un agguato fascista. 
Pasolini sceglie comunque di non presentare querela.
Muore all'età di trentadue anni in un incidente stradale.
Degno figlio di cotanto padre, sempre in prima linea e con il fervore di quel sangue Romagnolo che gli scorreva nelle vene.
Onore a lui...Onore ad un Camerata!!!
NOI NON DIMENTICHIAMO!!!